Dimagrire con lo Yoga: Consigli e Posizioni Principali
Fitness & Mindfulness

Dimagrire con lo Yoga: Consigli e Posizioni Principali

Dimagrire con lo Yoga: Consigli e Posizioni Principali articolo di Lidia Maggio.

Torniamo dalle festività pasquali non con una ricetta bensì con un articolo molto interessante che da amante dello Yoga e del Pilates, voto a pieno.

Sono in molti a snobbarlo e quei molti lo fanno perchè non l’hanno mai provato.

Parlo per esperienza personale, mi sono dedicata a Yoga e Pilates per 3 anni, in concomitanza con i pesi, risultati molteplici: zero dolori alla cervicale di cui soffro da sempre, dolori diminuiti ovunque, doms azzerati, scioltezza delle articolazioni e quindi dei movimenti.

Perché non provare?! Vediamo cos’ha da dirci a tal proposito la nostra amica Lidia Maggio, naturopata nutrizionista, personal trainer, insegnante di pilates e ginnastica posturale.

“Aspetta aspetta.. mi stai dicendo che posso dimagrire stando fermo immobile senza passare ore a correre sul tapis roulant e faticare all’infinito in palestra?”

Esatto, il senso è proprio quello! Siamo legati al concetto di dimagrimento come attività estenuante che fa perdere molti liquidi e quindi fa scendere l’ago della bilancia proprio come piace a noi ma vi dirò che è possibile modellare il corpo anche approcciandosi a questa fantastica disciplina, e probabilmente i risultati saranno migliori.

Un’infinità di benefici

La capacità dello yoga di far dimagrire non è legata al consumo calorico durante l’esecuzione delle asana, in quanto il dispendio calorico è irrisorio rispetto ad altri tipi di attività: i benefici che notiamo sono dati dalla capacità di mantenere le posizioni ne tempo, producendo un allungamento muscolare, un miglioramento della elasticità, un esercizio costante sulla respirazione e una migliore concezione di se stessi e del proprio corpo.

Infatti l’approccio allo yoga va ad incidere sulla funzionalità degli organi interni, sulla muscolatura e sulla scoperta del nostro IO interiore.

Una migliore conoscenza di noi e del nostro corpo ci porterà ad avere un atteggiamento più responsabile anche nei confronti del cibo e ci indurrà ad evitare gli ostacoli al mantenimento delle nostre posizioni.

Quindi eviteremo quei  cibi inutili che ci impediscono di eseguire correttamente le asana e rilassando mente e corpo ridurremo anche gli attacchi di fame nervosa che spesso intralciano la nostra silhouette.

La pratica dello yoga è un ottimo allenato sia per la nostra spiritualità che per modellare il nostro corpo.


Dove posso fare yoga?

È possibile praticarlo in palestra, all’aria aperta o in casa nostra: le uniche cose di cui si ha bisogno sono: un tappetino, dei vestiti comodi e quindici minuti al giorno da dedicare a noi stessi! 15 minuti!

3 posizioni per dimagrire:

  • La posizione del guerriero 1: in piedi, lasciate slittare la gamba sinistra dietro al corpo, appoggiando tutto il vostro peso sull’altra gamba. Tenete la schiena dritta e le braccia tese sopra la testa congiungendo i palmi delle mani. Piegate il ginocchio in modo che sia perpendicolare al piede. La gamba dietro resta tesa. Mantenendo le braccia in alto, portate lo sguardo alle mani.  Rimanete in posizione per cinque minuti e poi fate lo stesso movimento con l’altra gamba.

    Posizione Guerriero 1
    Dimagrire con lo yoga – posizione guerriero 1
  • La posizione del cobra: distesi a terra a faccia in giù, posizionate le mani in modo che si trovino al di sotto delle  spalle: mantenete le mani con i palmi rivolti verso il basso e le dita bene aperte e separate. Distendete le gambe, tenendo sempre la parte superiore dei piedi piatta e in contatto rispetto al pavimento. Adesso, premete i palmi delle mani verso il pavimento, e contemporaneamente, muovete la testa e il busto verso l’alto. Spingete indietro le spalle, tenete i fianchi, le gambe, e i piedi aderenti al pavimento.

  1. La posizione del ponte: si parte sdraiati a terra, in appoggio sulla schiena. I piedi sono paralleli, puntati a terra, non sono uniti ma a larghezza di bacino. I talloni il più possibile verso i glutei. Le braccia distese a terra, aderenti al corpo, palmo delle mani sul pavimento. Mento leggermente rientrato. Quando inspirate sollevate il bacino, prendendo appoggio sulla nuca, le spalle e i piedi. Proiettate il bacino il più possibile verso l’alto. Le ginocchia – che rimangono perpendicolari alle caviglie – sono spinte in avanti. Tenete il mento in appoggio sulla parte alta dello sterno.

Iniziate con queste posizioni e provate a percepire dopo qualche settimana, i miglioramenti raggiunti, poi correte ad iscrivervi ad un corso in compagnia, contattate Lidia oppure potete seguire il canale italiano La Scimmia Yoga.

Articolo in collaborazione con: Lidia Maggio, naturopata nutrizionista, personal trainer, insegnante di pilates e ginnastica posturale.

Potete contattare Lidia ai suoi seguenti canali:

Sito Web Naturalmente in Forma

Fan Page Facebook Naturalmente in Forma

Instagram @studio_naturalmente_informa

 

Commenti Facebook

Potrebbero interessarti anche queste altre ricette...

Lascia un Commento